Il contrabbasso per bambini

Il bassotto – il contrabbasso per bambini di Carlo Chiddemi è uno strumento a due corde da violoncello con tastiera tastata che riporta i nomi delle note.

Nessuno strumento a corde grave poteva essere suonato dai bambini.
Il basso elettrico risulta pesante e fortemente sbilanciato, il violoncello e il contrabbasso devono essere bilanciati su puntali e risultano troppo alti per i bambini.

Al fine di creare uno strumento con una cassa di ampio volume che producesse un suono grave, ho seguito una tradizione liuteristica che parte dagli studi di Felix Savart a cavallo fra ‘800 e ‘900.

Felix Savart

Il musicologo francese nel 1900, presenta all’Esposizione Universale di Parigi il violino a tavola piatta, costruito così per studiare le influenze della forma sul suono.

Una cassa di forma triangolare

La cassa era infatti a forma triangolare. Lo strumento che suonava come nelle aspettative per un difetto di costruzione interno, che alcuni anni dopo è stato rimediato da alcuni costruttori irlandesi che ancor oggi lo costruiscono con profitto.

R.M. Mottola

Sempre nell’ottica della semplificazione costruttiva il liutaio italoamericano R.M. Mottola costruisce il Canotto, basso acustico per diversamente abili (non usa infatti corde classiche, ma le corde del basso elettrico).

Tale strumento utilizza una forma triangolare e ha quindi una base piatta per potersi reggere in piedi da sé.
Tale caratteristica, oltre ad aiutare i diversamente abili, poteva risultare utile affinché i bambini potessero suonare lo strumento senza dover sempre porre attenzione anche al bilanciamento su un puntale.
Allora ho contattato Mottola, gli ho chiesto informazioni sui suoi strumenti, spessori e dimensioni ed errori commessi.

Per ringraziare la sua cortesia e perché il nome risulta simpatico ai bambini, ho scelto per il contrabbasso un nome che rievochi il Canotto che costruisce Mottola e l’ho chiamato Bassotto

Il bassotto - Il contrabbasso per bambini suonato dal maestro Luciano Girardengo

Il Bassotto utilizza due corde da violoncello (del quale ha lo stesso diapason di 70 cm.) con tastiera tastata che riporta i nomi delle note (al fine di far suonare note intonate sin dai primi momenti e ai bambini più piccoli).
Accordato per quinte, ha un’estensione di due ottave e mezza.

È costruito in mogano, hokumé, pino di Svezia e pino Douglas, padouk, acero ed ebano.
Si appoggia su piedini e alla base ha uno sportello. La funzione dello sportello è quella di permettere il settaggio dell’interno dello strumento (imbullonamento del manico e fissaggio dell’anima).

Dato che la fantasia, soprattutto per i bambini, è più importante che la tecnica, ho provveduto a dare una funzione fantastica a questo sportello che rende unico il bassotto fra gli Strumenti per la propedeutica musicale.

È quindi stato dipinto come una porta, dalla quale si accede ad un mondo scuro e fantastico (che per mano del M° Chiddemi è sempre pieno di caramelle e cioccolato…).

Visualizzazioni totali 1,082 , Accessi oggi 1